Metrebus

Dal sito di "Sferragliamenti dalla Casilina" la notizia dell'uscita di Trenitalia e Cotral dal sistema tariffario integrato del Metrebus dal 1 gennaio 2016:

 

Se la città di Roma capitale, con l'annunciata uscita dal sistema tariffario Metrebus di Trenitalia e Cotral, offre questa immagine fallimentare del trasporto pubblico integrato, allora anche l'immagine di organizzazione ed efficienza dei servizi di trasporto pubblico nell'intero paese ne uscirà alquanto malconcia soprattutto in vista dell'arrivo dei milioni di pellegrini per il Giubileo. Nel noto Trentino Alto Adige il trasporto integrato funziona alla perfezione soddisfando non solo i pendolari ma anche i molti turisti nell'ottica di ridurre il più possibile la motorizzazione privata. Evidenti allora le responsabilità di Atac in questo disastro perché Trenitalia che si accorda e collabora con la SAD in Alto Adige è la stessa che dovrebbe trovare l'intesa con l'Atac a Roma. L'ad di Trenitalia riferisce che il Metrebus di Roma presenta "criticità insostenibili". Peccato che la Mobilità Sostenibile ha invece come essenziale premessa proprio un efficiente trasporto pubblico integrato. Quindi con un gioco di parole potremmo dire che a Roma la mobilità sostenibile è resa insostenibile grazie alla dirigenza della società ATAC verso la quale il Codacons sta predisponendo una mega class action di dimensioni tali da metterla sul lastrico. Gia Roma aveva offerto pietose immagini di sé sulla scena mondiale pertanto quest'ultima non andrà che ad aggiungersi, senza più sorprenderci, alla sua già ricca collezione.

 Unica nota "positiva" la soluzione del problema che ponevo nel blog sulla cumulabilità di Metrebus e biglietti ferroviari sui treni regionali in partenza dalla capitale: il biglietto ferroviario va pagato per intero!

Scrivi commento

Commenti: 0