Roma-Giardinetti

Anch'io penso che anziché sovraccaricare ulteriormente l'attuale rete tranviaria sia molto meglio mantenere la Roma-Giardinetti distinta e separata da essa permettendole la possibilità di autonomi sviluppi.

Decisivo resta però un progetto di sviluppo condiviso e sostenuto dai cittadini che nel prolungamento verso Tor Vergata, il Policlinico e l'Università, trovano l'occasione di rilancio per tale ferrovia. Altrove e in altre regioni lo scartamento ridotto ha trovato sviluppo e sostegno perché allora precluderci queste possibilità?

Una mia osservazione è che la politica, anche nelle amministrazioni cittadine, raramente prende l'iniziativa in progetti lungimiranti e sostenibili fuori dalla ragnatela di consolidati modelli e interessi economici se non viene energicamente sollecitata dai cittadini magari con la raccolta di firme.

Un esempio è offerto nel sottostante link:

Scrivi commento

Commenti: 0