TPIR e IRGE

Derivandolo dall'Imus ho pensato ad un indice che esprima il grado di raggiungibilità con il trasporto pubblico tra un luogo di partenza e un'altro di arrivo in ambito urbano e suburbano. Come standard il luogo di partenza è sempre riferito alla stazione ferroviaria centrale, ma può essere riferito a qualsiasi altro luogo.

Il TPIR si pone la finalità di rendere facilmente confrontabile e competitivo, fra luoghi o siti di interesse pubblico, il grado di raggiungibilità con il trasporto pubblico in termini di efficienza, capacità e velocità creando per essi un valore aggiunto spesso trascurato ma determinante per l'immagine e la fruibilità degli stessi.

Il TPIR potrebbe essere definito come un codice che fornisce informazioni sul tempo max o medio, numero e tipo di mezzi, per raggiungere con il trasporto pubblico una qualunque località urbana o suburbana, partendo da una prefissata stazione ferroviaria centrale nell'arco dei 60 min successivi ad una qualunque ora di una qualunque data e pertanto con risultati variabili in dipendenza della data e dell'orario.

Ovviamente, come per l'Imus, tutti i dati occorrenti per calcolare l'indice sono forniti da Google Maps.

Ho pensato di strutturarlo in un aggregato di lettere e numeri che esprimano:

  1. La distanza in metri da percorrere a piedi.
  2. Il tempo di percorrenza totale max o medio comprensivo dei tempi di attesa dei mezzi pubblici.
  3. La qualità e l'efficienza delle infrastrutture di TP espressa con i min occorrenti per percorre un chilometro (min/km)
  4. Il numero ed il tipo di mezzi pubblici da utilizzare per raggiungere la destinazione.

 

Il punto 1 potrebbe essere espresso con lettere tipo A, B, C ... riferite rispettivamente a distanze misurate in metri uguali o minori di 100, 200, 300 ...
Il tempo di attesa necessario a calcolare il punto 2 è ottenuto dividendo 60 per il numero delle corse utili nell'arco di un'ora, dividendo ulteriormente per 2 si ottiene il tempo medio di attesa.

Per il punto 4 si potrebbe convenzionalmente rappresentare il tipo di mezzi pubblici con le lettere F, T, B, rispettivamente corrispondenti a Ferro (treno o metro), Tram, Bus. Per esempio l'indicazione FF ci informa di un cambio fra due mezzi su ferro che potranno essere sia metro che treno suburbano.

Esempi (fra parentesi i min/km):

 

Roma Termini – Eataly, Piazzale 12 ottobre 1492

TPIR:  C35(5)FF

 

Roma Termini – Tor di Valle

TPIR:  A45(3,18)FF

 

Nel caso di Tor di Valle, probabile sede dello stadio della Roma, si potrebbe pensare ad un indice TPIR legato ai grandi eventi dove si prevede lo spostamento di migliaia di persone, questo indice si potrebbe chiamare IRGE (Indice Raggiungibilità Grandi Eventi) che aggiunge l'informazione sul numero di persone che possono essere trasportate nell'arco di un'ora dalle infrastrutture metro-ferroviarie disponibili.

L'IRGE riferito a Tor di Valle è attualmente:

A60(3,1)FF9,6

dove 9,6 è il numero di persone espresso in migliaia che possono essere trasportate nell'arco di un'ora dalle attuali infrastrutture ferroviarie (9600).

L'IRGE, nel caso di grandi eventi calcistici, spettacoli, concerti, potrebbe essere indicativo della qualità e dell'efficienza delle infrastrutture del TP consentendo facili ed immediati confronti.

La differenza tra A30(2)F20 e D70(4)FF9 è immediatamente percepibile.

Potete fare i Vostri commenti e critiche.

Scrivi commento

Commenti: 0