Lo scambio metro-trenino a Parco di Centocelle

Nelle intenzioni dell'Assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo, c'è l'ipotesi del completo recupero dell'infrastruttura ferroviaria Laziali-Giardinetti con un possibile prolungamento fino A Tor Vergata. Premessa di tutto ciò è però la realizzazione di decenti e agevoli punti di scambio con la metro C. Uno di questi doveva essere proprio Parco di Centocelle che resta invece un punto eluso e poco chiarito. Gli attuali lavori presso la stazione di Centocelle riguardanti l'armamento, la linea aerea, le banchine e le pensiline, comprendono anche i lavori per la realizzazione di questo atteso scambio? Una questione non secondaria ma determinante per una Città in movimento che poteva cogliere in questa occasione la possibilità di lanciare un segnale nuovo sul Trasporto Pubblico.

La fermata Togliatti in direzione Giardinetti già costituiva, prima della limitazione a Centocelle, un punto critico di scambio con la metro C in quanto essendo distante dalla stazione di Parco di Centocelle obbligava gli utenti ad un lungo, disagevole e rischioso percorso regolato da due semafori, dovendo attraversare due arterie stradali (Casilina e via Togliatti).

Una soluzione ideale, soprattutto in vista del ripristino della tratta sospesa, sarebbe stata nell'affiancamento delle due banchine a Parco di Centocelle che offre il necessario spazio per entrambe le direzioni di marcia.

Il rischio è però quello che oltre a non vedere questa soluzione non si vedrà neanche quella minimalista che prevedeva l'arrivo di un singolo binario.

Infatti dalle foto scattate non si vede alcun tipo di intervento nel tratto tra Centocelle a Parco di Centocelle. Insomma il buongiorno si vede dal mattino.

Qualcuno sa darci qualche risposta?

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0