Due visioni sulla mobilità e relative infrastrutture

Per alcuni (la maggioranza) quando si parla di mobilità sostenibile quello che immediatamente scatta nella testa sono immagini di una moltitudine di auto elettriche sulle strade delle città, al più si concedono qualche bici elettrica, ma sempre sostanzialmente non riducendo o non intaccando la motorizzazione privata. Per molti di essi il treno è un oggetto sconosciuto. Cito un episodio: qualche anno fa ero in vacanza a Marilleva dove naturalmente vi arrivai con la ferrovia Trento-Marilleva. Alcuni dei villeggianti giunti in auto ignoravano l'esistenza di tale ferrovia.

Questa è quella che chiamo Mobilità Sostenibile 1.

 

Per altri (la minoranza) la mobilità sostenibile si risolve in un Sistema Integrato di Trasporto pubblico declinato in tutte le modalità: treno, metro, minimetro, tram, filobus, funivia, bus, più, naturalmente, bici, monopattino ecc. aggiungendo anche le auto elettriche, ma non di proprietà, bensì in condivisione, car sharing, integrate al trasporto pubblico. Questa è la mobilità sostenibile 2.

 

Sul tema infrastrutture molti, forse la maggioranza, pensano siano costituite essenzialmente da strade e autostrade con raccordi, svincoli, bretelle, tangenziali, rotatorie, che, se non a tutta benza, siano almeno percorse dalle auto elettriche (di proprietà perché fanno PIL). Sono queste le infrastrutture tipo 1. 

Altri, la minoranza, pensano che le infrastrutture che guardano al futuro sono fondamentalmente le ferrovie con porti, aeroporti, città e paesi connessi su ferro, e con un TPL a queste integrato, anch'esso basato sul ferro, fune, filobus. Sono le Infrastrutture tipo 2.

Si potrebbe altrimenti dire che la visione del tipo 1 è la dominante mentre quella di tipo 2 è l'alternativa. 

Insomma c'è un popolo o cittadinanza di tipo 1 che propone il modello 1 e un popolo o cittadinanza di tipo 2 proponente il modello 2.

La politica, che dovrebbe illuminarsi di lungimiranza, spesso a parole è di tipo 2 ma poi nei fatti è di tipo 1 ed anzi al completo servizio del modello 1, media compresi con qualche eccezione.

Scrivi commento

Commenti: 0