Le cinque emergenze dell'Italia

Queste le cinque emergenze italiane secondo il geologo Mario Tozzi illustrate nella trasmissione di Rai3 Kilimangiaro:

  1. CONSUMO DI SUOLO
  2. INQUINAMENTO ATMOSFERICO
  3. EQUILIBRIO IDROGEOLOGICO
  4. CONSERVAZIONE BIODIVERSITA'
  5. POLI INDUSTRIALI INQUINANTI

Naturalmente al secondo posto troviamo una delle principali cause di decessi (incidenti e malattie respiratorie) e di contributo all'effetto serra:

l'auto privata,

che, è stato ribadito, va necessariamente esclusa dalle aeree urbane e sostituita dal Trasporto Pubblico.

TsA è da sempre su questa posizione andando ben oltre le aree urbane e opponendosi nettamente a teorie trenicide e ferricide che hanno fatto comparsa sulle pagine della stampa vagheggiando motivazioni di opportunità e sostenibilità economica oltre che di inevitabile e inarrestabile progresso: passeremo dal treno all'auto allo stesso modo in cui nell'800 si passò dai cavalli alle ferrovie. Peccato però che l'ultimo progresso è proprio una delle cause della nostra autodistruzione.

Nella trasmissione si è fatto cenno anche all'abnorme consumo di acqua nell'allevamento e nell'industria e al consumo di sabbia nell'edilizia (la Cina in primis) che è causa di erosione e frane delle coste.

Scrivi commento

Commenti: 0