Le cinque emergenze dell'Italia

Queste le cinque emergenze italiane secondo il geologo Mario Tozzi illustrate nella trasmissione di Rai3 Kilimangiaro:

  1. CONSUMO DI SUOLO
  2. INQUINAMENTO ATMOSFERICO
  3. EQUILIBRIO IDROGEOLOGICO
  4. CONSERVAZIONE BIODIVERSITA'
  5. POLI INDUSTRIALI INQUINANTI

Naturalmente nella seconda emergenza chi non poteva mancare tra le principali cause (oltretutto responsabile anche di incidenti, decessi e contributo all'effetto serra)?

L'auto privata,

che, è stato ribadito, va necessariamente esclusa dalle aeree urbane e sostituita dal Trasporto Pubblico.

TsA è da sempre su questa posizione andando ben oltre le aree urbane e opponendosi nettamente a teorie trenicide e ferricide che hanno fatto comparsa sulle pagine della stampa vagheggiando motivazioni di opportunità e sostenibilità economica oltre che di inevitabile e inarrestabile progresso: passeremo dal treno all'auto allo stesso modo in cui nell'800 si passò dai cavalli alle ferrovie. Peccato però che l'ultimo progresso è proprio una delle cause della nostra autodistruzione.

Nella trasmissione si è fatto cenno anche all'abnorme consumo di acqua nell'allevamento e nell'industria e al consumo di sabbia nell'edilizia (la Cina in primis) che è causa di erosione e frane delle coste.

Scrivi commento

Commenti: 0