Città e auto

La revisione di un modello di mobilità basato sull'auto e connessi stili di vita rimane centrale per lo sviluppo sostenibile e coerenti politiche del lavoro.

Non dimentichiamoci che l'auto in Germania produce un quarto del PIL.

Le politiche e le misure finora adottate per la riduzione della produzione di CO2 nel comparto della motorizzazione privata non hanno mai raggiunto significativi risultati rispetto agli obiettivi prefissati. Pertanto occorre con decisione vietare la circolazione delle auto nelle città a partire dai centri storici estendendo poi progressivamente il cerchio contestualmente all'efficientamento del trasporto pubblico e riduzione del parco auto circolante. Fondamentale è il ruolo delle pubbliche amministrazioni nel delineare processi e percorsi partecipativi e condivisi che vadano in questa direzione non cedendo assolutamente a prevedibili proteste reazionarie.

Scrivi commento

Commenti: 0