blog 1

Ecologia   società   territorio   mobilità


Scienza:

GLI UOMINI POTREBBERO ESSERE TRA LE PRIME VITTIME.

LA TERRA COMINCIA LA SESTA FASE DI ESTINZIONE DI MASSA.

E LA COLPA È NOSTRA

Lo rivela un articolo pubblicato su Science Advances, che cita una ricerca della Duke University pubblicata nel 2014. Gli esseri umani sarebbero la causa della loro stessa fine"

Questa notizia insieme all'enciclica "Laudato si" sono cadute come una lieve pioggerellina, subito dimenticate dalla politica, dai cittadini e dai media. Sulle news di Google non sono più in evidenza. Il mondo e noi tutti abbiamo fretta di dimenticare e in Italia ci consoliamo, ripetendo il mantra che possiamo uscire dalla crisi riprendendo i consumi e riavviando l'economia grazie all'occasione favorevole del prezzo del petrolio. 

Noi più fossili del petrolio!  (2015)


IL BLOG

NOTA:

Nei commenti, il campo richiesto del nome può essere liberamente compilato, anche con "Anonimo".

Ferragosto a Villetta Barrea

leggi di più 1 Commenti

Un progetto per Villetta Barrea

Villetta Barrea potrebbe rendersi protagonista di un innovativo progetto turistico sul piano della mobilità, e correlate offerte, in perfetta sintonia con i valori ambientali del Parco Nazionale d'Abruzzo.

Un progetto in grado di intercettare, tra le crescenti sensibilità ambientali motivate dalle urgenze climatiche, un target turistico in potenziale crescita con innegabili guadagni di immagine. 

 

Nella Locandina allegata la proposta in progetto. 

 

Le tessere in dotazione alle strutture ricettive saranno consegnate, timbrate dalle stesse sul retro, ai soli turisti senz'auto che abbiano prenotato per TsA+

 

Per incentivare la mobilità sostenibile, e quindi il trasporto pubblico, ecco un progetto semplice ma efficace, che non richiede finanziamenti particolari, ma che si costruisce dal basso insieme ai turisti, ai cittadini, alle aziende di trasporto e alle istituzioni locali.

Tutti i protagonisti ne guadagneranno in immagine, ma soprattutto Villetta Barrea conquistando un ruolo pilota e di protagonismo per la mobilità e le proposte turistiche nelle aree interne del Centro Italia. Un modello esportabile che potrà essere di esempio per tante altre località turistiche italiane.

leggi di più 1 Commenti

NO allo sbarco delle auto nelle isole appartenenti a Parchi Naturali !

Imbarco auto a Piombino Marittima per l'Isola d'Elba
Imbarco auto a Piombino Marittima per l'Isola d'Elba

leggi di più 0 Commenti

Costa Rica

Avevo detto che le città del terzo millennio dovranno diventare laboratori di civiltà, di futuro e di bellezza, ebbene il COSTA RICA è il laboratorio di futuro dell'intera Umanità o almeno così vuole essere riconosciuto nel mondo. Sarà il primo paese ad essere completamente de-carbonizzato utilizzando esclusivamente energie rinnovabili nel quadro di una economia circolare che ricicla anche i rifiuti. La mobilità sostenibile, puntando alla ciclabilità e al trasporto pubblico, è l'ultimo tassello di un coerente e organico progetto sistemico.

Noi con il Governo del Cambiamento seguiamo a ruota!

Il ruolo della Politica è fondamentale! Noi stiamo ancora aspettando una politica seria, eco-responsabile, lungimirante, quella che dovrebbe dare le risposte a Greta.

Greta ogni venerdì si presenta davanti al Parlamento di Stoccolma con la sua potente immagine di ragazzina sedicenne. Noi come Famiglie senz'auto, organizzati in un gruppo, perché non facciamo altrettanto con il Parlamento a Roma presentandoci come i Costaricani del Mediterraneo chiedendo alla politica di trasformare l'Italia in un laboratorio di Civiltà e di futuro?

Tranquilli, era solo una mia battuta provocatrice da pensionato rompiballe, mago di Oz.

 

IL SOGNO DEL MAGO DI OZ: realizzare una mobilità tipo Amsterdam (Helsinki, Oslo) nel Costa Rica completando il programma di primo paese al mondo completamente de-carbonizzato, ma vista la determinazione dei costaricani credo che anche questo ultimo obiettivo verrà ben presto realizzato.

Al nostro paese con il Governo del Cambiamento e con gli italiani non resta che seguire l'esempio!

 

Per le informazioni sul Costa Rica e il suo programma di de-carbonizzazione ed economia circolare rimando alla bellissima trasmissione di Rai3 "Nord terra dei fuochi" alla quale potete accedere registrandovi al portale RaiPlay  dalle News di questo sito.

 

0 Commenti

Siamo quello che mangiamo

Se mettiamo in correlazione il tema trattato da Presa Diretta (Attacco al cervello) di sabato 16 feb con la considerazione che l'agricoltura e l'alimentazione contribuiscono per il 21 % alle emissioni antropiche di CO2, cosa ne esce fuori?

I settori dell'Energia, dell'Agricoltura e dei Trasporti da soli contribuiscono a più dei due terzi delle emissioni antropiche di CO2, ma in particolare l'agricoltura e l'alimentazione diventano centrali in riferimento sia al riscaldamento globale che all'inquinamento dovuto alle sostanze chimiche usate nelle coltivazioni con danni (dimostrati) alla salute e al nostro cervello.

Quello che vorrei sottolineare è che il problema del riscaldamento globale ritenuto il problema numero 1 per l'Umanità, e che come tale richiederebbe i migliori ingegni e la massima responsabilità nella sua gestione, dovrà essere affrontato da una generazione impoverita nel quoziente intellettivo. Mi chiedo anche quali saranno i rapporti di potere, il ruolo della scienza e i suoi condizionamenti in una società e umanità caratterizzata da questi problemi. 

 

L'immagine di un TIR che trasporta sull'autostrada carni o bovini sintetizza e rappresenta il dramma eco-sociale, eco-politico, eco-alimentare, eco-terrestre nel quale si incrociano e si sommano i problemi della sostenibilità e dell'inquinamento, ma soprattutto è rappresentativa del nostro livello di informazione, consapevolezza e responsabilità dal quale dipenderanno le nostre scelte. Con un cervello colpito e compromesso dalle sostanze chimiche assunte nell'alimentazione le cose saranno senz'altro più difficili.

I quattro arcaici elementi simbolici dell'aria, acqua, terra e fuoco stanno ancora a rappresentare il rapporto dell'uomo con l'ambiente.

 

modificato 25/2/19

leggi di più 0 Commenti