Obiettivi del Turismo senza Auto - TsA

  1. Ridurre l'uso dell'automobile o comunque dei mezzi privati a motore termico con valide, concrete e convincenti alternative nel trasporto pubblico sviluppato per quanto possibile in sistemi integrati modali e tariffari. In sostanza proponiamo una Mobilità Pubblica (MP). 
  2. Incentivare investimenti nelle infrastrutture ferroviarie regionali e nel TPL unitamente alla contestuale realizzazione nelle stazioni e nelle fermate ferroviarie di efficienti punti di scambio con il trasporto pubblico su gomma come premessa per lo sviluppo di un TsA integrato nella mobilità sostenibile e servito da sistemi integrati di TP.
  3. Incentivare e favorire il TsA con accordi tra gli enti territoriali, le strutture ricettive e le Aziende di trasporto ferroviarie e su gomma ottenendo sconti per i turisti aderenti al TsA o agevolazioni nella mobilità con l'offerta di carte tipo mobilcard.
  4. Garantire i servizi di trasporto pubblico tutti i giorni della settimana compresi i festivi permettendo il rientro dai weekend.
  5. Rendere riconoscibile e rappresentativo il TsA come un modello di turismo sostenibile identificato nella sigla "TsA".
  6. Far assumere al TsA un ruolo rappresentativo, incentivante e propositivo nell'ambito della mobilità e dei servizi offerti ai turisti oltre che di stimolo a maggiori investimenti nel Trasporto Pubblico.
  7. identificare e definire un target per il TsA.
  8. Definire uno standard minimo di servizi gratuiti o scontati per il TsA, comprendenti i trasporti, i musei ed altro, fruibili mediante carte riservate ai turisti.
  9. Rendere attrattivo il TsA che deve essere visto come valore aggiunto per un territorio a vocazione turistica. Il Turismo senza auto dovrà diventare un valore riconoscibile e condiviso nel quadro di un progetto di sviluppo sostenibile e valorizzazione delle nostre risorse turistiche apprezzate in tutto il mondo.
  10. Stimolare una competizione fra le aree a vocazione turistica nell'offerta di servizi per il TsA realizzando un circolo virtuoso fra i turisti, le strutture ricettive e il trasporto pubblico in direzione di uno sviluppo sostenibile. In altre parole rendere competitiva la classe AA o Aa della classificazione proposta per il Turismo senz'auto.

Nota al punto 2

Il TsA necessita di un efficiente trasporto pubblico basato preferibilmente sulle ferrovie regionali al meglio integrate dai servizi su gomma attivi tutti i giorni della settimana con frequenze valide ed utili sia per i residenti che per i turisti.


Nota al punto 10

La competizione fra aree geografiche può favorire gli investimenti sulla mobilità sostenibile ed il suo sviluppo. 

Aggiornato 23/9/18